come eliminare i punti neri
Salute e Benessere

Come eliminare i punti neri: rimedi e consigli

Sebbene le persone con la pelle grassa siano più vulnerabili ai punti neri, chiunque può sviluppare questi spiacevoli inestetismi.

Potresti essere tentato di rimuoverli pizzicando la pelle per farli uscire, ma questo può causare cicatrici inutili e altri danni cutanei.

Prima di chiedere aiuto ad uno specialista, dovresti prendere in considerazione questi rimedi per purificare i pori e prevenire la formazione di nuovi punti neri.

Cosa sono i punti neri?

I punti neri sono piccole impurità cutanee che si verificano in seguito all’ostruzione dei follicoli piliferi. A differenza dei punti bianchi, che creano pori chiusi, i punti neri hanno superfici aperte, che causano un’ossidazione di colore scuro.

In genere si manifestano sul viso, ma possono anche comparire in altre parti del corpo e, solitamente, si verificano soprattutto in età giovanile.

A causa del loro colore scuro, i punti neri sono facili da individuare sulla pelle. Sono leggermente sollevati, anche se non sono dolorosi perché non sono infiammati come i brufoli.

Detergere con acido salicidico

L’acido salicilico è l’ingrediente preferito per il trattamento di punti neri e brufoli perché le sue capacità esfolianti permettono di rimuovere il sebo in eccesso e le cellule morte della pelle.

Scegliendo un detergente quotidiano con acido salicilico puoi mantenere la tua pelle pulita anche da inquinamento, sporco quotidiano e residui di trucco. Inoltre, non si tratta di una sostanza aggressiva, e ciò la rende adatta anche per la pulizia della pelle secca.

Esfoliare con AHA e BHA

Potresti aver sentito dire che l’esfoliante produce un effetto negativo sull’acne. Questo può essere vero per l’acne infiammatoria, poiché il processo può causare ulteriore arrossamento e irritazione. Per i punti neri, tuttavia, un’esfoliazione regolare può aiutare a rimuovere quantità eccessive di cellule morte della pelle che possono portare a pori ostruiti e punti neri.

Piuttosto che cercare scrub aggressivi, ti consigliamo di concentrarti su alfa e beta idrossiacidi (AHA e BHA). L’acido glicolico è il tipo più comune di AHA e l’acido salicilico è un BHA prominente. Entrambi agiscono rimuovendo lo strato superiore della pelle.Questo processo può migliorare l’aspetto delle rughe e delle macchie dell’età, purificando i pori e rendendo la pelle più morbida.

Spazzolare la pelle

Una spazzola per la pelle può fornire benefici esfolianti simili agli AHA e ai BHA rimuovendo le cellule morte in eccesso.

In commercio ce ne sono tantissime tipologie, da quelle più semplici ed economiche dal funzionamento manuale, fino a quelle elettriche con le testine intercambiabili.

Se hai la pelle sensibile scegli una spazzola dalle setole morbide e abbinala a un detergente a base di acido salicilico.

Maschera all’argilla

Le maschere di argilla aiutano a rimuovere sebo in eccesso e tossine dalla pelle, purificando i pori. Le maschere di argilla sono spesso considerate un must per la pelle grassa.

Se hai la pelle sensibile puoi iniziare con una maschera all’argilla bianca, più delicata. Quella verde è invece specifica per pelle mista e grassa. Alcune maschere di argilla contengono anche zolfo, un ingrediente dall’azione purificante e astringente.

Indipendentemente dalla maschera che scegli, puoi usarla in aggiunta al tuo trattamento esfoliante una o due volte alla settimana.

Peeling chimico

I peeling chimici sono tradizionalmente raccomandati per i loro benefici antietà, in quanto attenuano l’aspetto di macchie scure e piccole rughe.

Questi trattamenti, che contengono spesso AHA o BHA, agiscono esfoliando l’epidermide, con il risultato di una pelle dall’aspetto più fresco e levigato.

Sebbene non siano considerati un trattamento primario per i punti neri, i peeling chimici possono eventualmente rimuovere le cellule morte della pelle e ridurre i pori dilatati.

Infine, non dimenticare di idratare. L’idratazione è un passaggio cruciale in qualsiasi routine di cura della pelle, anche se hai la pelle a tendenza acneica. Questo perché tutti questi metodi possono causare secchezza a lungo termine, ed è importante mantenere il giusto equilibrio di idratazione per continuare a utilizzare prodotti esfolianti senza problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *