Profili per Piastrelle
Informazioni e Consigli

Profili jolly per Piastrelle: cosa sono?

La piastrella è la protagonista indiscussa delle ultime tendenze dell’interior design. Il suo uso non è più limitato soltanto al bagno, ma trova largo impiego anche in altri ambienti domestici.

L’estetica gioca un ruolo di primo piano nei rivestimenti in ceramica nelle abitazioni, nei negozi e negli spazi espositivi: un ambiente bello, gradevole e ordinato è infatti un ottimo biglietto da visita per ospiti, clienti e visitatori. Per ottenere questo risultato spesso i dettagli possono fare la differenza. Tra gli elementi che possiamo utilizzare per abbellire e rifinire le nostre piastrelle ci sono i profili jolly: economici e facili da applicare, possono rispondere ad una vasta gamma di situazioni. Capiamo cosa sono e come utilizzarli.

I vantaggi dei profili jolly

Realizzabili in alluminio, acciaio, ottone e PVC, i profili jolly sono pensati per proteggere e chiudere gli spigoli e gli angoli esterni dei rivestimenti in ceramica, evitando così l’antiestetico e fragile taglio a 45 gradi. Sono molto versatili ed estremamente personalizzabili. Oltre ad essere presenti sul mercato con una varietà di materiali durevoli e resistenti all’acqua, possono essere richiesti in una varietà di finiture, colori e spessori con caratteristiche tecniche tra loro differenti.

Le versioni in metallo offrono un’unica combinazione di design e funzionalità e presentano ottime caratteristiche di resistenza alla corrosione e agli agenti chimici. Per questo sono adottate soprattutto in piscine, centri benessere e ambienti esposti alla salsedine, come anche ospedali e centri medici, soggetti a continue sanificazioni.

I profili jolly possiedono, non soltanto una funzione estetica, ma anche una precisa importanza funzionale: sono infatti particolarmente adatti a rivestimenti che richiedano uno specifico componente di finitura per chiudere e proteggere gli spigoli vivi. Quelli disponibili con una forma arrotondata, fungono anche da finitura simmetrica e antinfortunistica dell’angolo del rivestimento.

Il bagno, ad esempio, è senza dubbio il locale più “a rischio” essendo un luogo umido dove spesso si è a piedi nudi. A volte qui, per non correre il rischio di farsi male banalmente, diventa inevitabile adottare un profilo jolly.

Riassumendo, a cosa serve un profilo jolly?

  1. a proteggere zone esposte come gli spigoli, particolarmente delicate;
  2. a definire il passaggio tra rivestimenti differenti, sia a parete che a pavimento;
  3. a decorare.

Questi profili sono inoltre facilissimi da montare. Ogni profilo, di forma chiusa o aperta secondo la tipologia, ha sul lato un’aletta – che serve per l’adesione al supporto – forata in maniera diversa a seconda del produttore. I fori hanno la funzione di permettere il passaggio dell’adesivo (colla o malta) e favorire il contatto ottimale anche tra la piastrella e il rivestimento.

Dopo aver rivestito una parete, si stende la colla nella zona d’angolo della seconda parete. Si applica il profilo esercitando una certa pressione. Infine si procede applicando la colla sulla superficie della seconda parete e si termina con la posa delle piastrelle, bene allineate. Esistono anche profili sagomati nello stesso materiale delle piastrelle, arrotondati sulla faccia esterna e cavi su quella interna per accogliere lo spigolo.

Dove acquistare profili Jolly per piastrelle?

Per scegliere un profilo jolly è buona norma affidarsi ad un professionista che sappia consigliarvi il giusto profilo per il vostro bagno. Minuta Profili è un’azienda leader nella produzione e vendita online di profili per pavimenti e rivestimenti, in acciaio ed alluminio. L’assistenza da parte di personale qualificato saprà suggerirvi le migliori soluzioni per le vostre esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *